Psicologia e Vita

"L'unico bene, la condizione fondamentale per una vita felice, è la fiducia in se stessi... né può renderti felice la bellezza o la forza del corpo: nessuno di quei beni resiste al passare del tempo."  Seneca

La Psicoterapia è un percorso interiore, un viaggio dell'anima
(psichè: anima; therapeia: cura).

William James, famoso psicologo e filosofo statunitense, asseriva: "la più grande scoperta della mia generazione è che gli esseri umani possono cambiare le loro vite cambiando le abitudini mentali ... Non aver paura della vita. Credi invece che la vita sia davvero degna di essere vissuta, e il tuo crederci aiuterà a rendere ciò una verità".

La psicoterapia può essere considerata una modalità “contenitiva” del disturbo psicologico, ovvero di una sofferenza psichica che, oltre ad invalidare la vita familiare, relazionale, sociale del soggetto che ne è portatore, può diventare elemento di forte disagio per il contesto in cui viene vissuta.

Si potrebbe affermare che il disturbo psicologico è una modalità di comunicare agli altri la propria sofferenza e quindi una richiesta diretta o indiretta di aiuto. E' importante sottolineare che non esiste una vera distinzione tra mente e corpo: ovvero esistono disturbi di origine psicologica che portano a problematiche fisiche importanti e viceversa.

Un antico detto misterico recita così: “Liberati e ti sarà dato” (Jung, 1929 – I problemi della psicoterapia moderna). Si profila così la psicoterapia come metodo per affrontare i conflitti tentando di far emergere l’energia vitale della persona e di orientarla verso la realizzazione della sua esistenza.

Jung, a tale proposito, era solito affermare che l’obiettivo ultimo della psicoterapia non è tanto guarire il disturbo quanto permettere al paziente di intraprendere un cammino verso la conoscenza di se stesso, la consapevolezza del proprio dolore e la realizzazione della propria individualità.